Pagine Web professionali multilingue Webpages.it: validazione controllo codifica rank pagine web


Webpages.it - 1999-2011 - Dodicesimo Anno
Webpages.it
17° anno




Utilizzando i suggerimenti che troverete in questa pagina, verificate se la codifica del vostro sito risponde agli standard del World Wide Web.

E, se non l'avete ancora fatto, verificate se il vostro sito si vede allo stesso modo utilizzando un programma di navigazione (browser) diverso da quello che è già installato sul vostro computer.

Spesso il proprietario di un sito Web non si rende conto del fatto che le sue pagine non sono visibili con tutti i browser più diffusi e che quindi le sue preziose pagine rimangono invisibili ad una larga fetta di utilizzatori di Internet.

Qui di lato troverete utili suggerimenti per effettuare un primo controllo senza disturbare nessuno.

Tenete a mente che solo con un controllo accurato della codifica delle vostre pagine web, potrete avere la certezza di aver fatto tutto il possibile affinché l'investimento fatto per produrre le vostre bellissime pagine risulti sfruttato fino in fondo e il messaggio che volete comunicare sia realmente ricevuto da "quasi tutti" gli utenti interessati ai vostri argomenti o ai vostri prodotti e servizi.





Progettazione realizzazione fornitura di pagine web professionali
multi languages
vetrina animata
di Danilo Tropea - Information Technology Advisor (dal 1986)

| Home | La realizzazione | Esempi di Pagine Web | Verifica Siti | Auto Verifica


Effettuate da soli la validazione delle vostre pagine web


Il controllo autonomo della qualità della codifica

Il controllo è di una semplicità unica.

Si effettua collegandosi alla pagina del Consorzio che stabilisce lo standard per la codifica delle pagine web, il W3C - World Wide Web Consortium (troverete il link qui sotto).

Appena vi sarete collegati a detta pagina apparirà il campo "Address" nel quale si deve scrivere l'indirizzo della pagina che si vuole controllare, nella forma di "www.nome-pagina-da-verificare.it" (oppure .COM) e poi si deve cliccare sul tasto "Check".

Riceverete immediatamente la risposta al vostro quesito: se la codifica è formalmente "OK" il responso avrà una intestazione verde e riceverete le congratulazioni per la qualità e gli sforzi fatti per adeguare la codifica agli standard. In caso contrario il responso si colorerà di rosso e vi comunicherà che non è riuscito a validare la pagina o che la pagina non è per niente controllabile o che è stata riconosciuta ma contiene un certo numero di errori.

Errori che possono, talvolta essere "veniali", non risolutivi, ma pur sempre errori.

Ecco qui il link per raggiungere il servizio di validazione della W3C:
W3C_ico
http://validator.w3.org/


Il controllo autonomo della visibilità con i diversi browser (programmi di navigazione)

Non tutti i committenti di pagine web sanno che in commercio esistono diversi programmi per la navigazione in Internet. E nemmeno sanno che spesso, una pagina web ben visibile e che appare formattata correttamente con uno di questi programmi, potrebbe non apparire correttamente formattata o addirittura non essere del tutto visibile con altri.

Ognuno è libero di utilizzare il browser che più preferisce, secondo la propria esperienza e le proprie esigenze.

È proprio per evitare questi inconvenienti che la codifica delle pagine web dovrebbe corrispondere il più possibile allo "standard" dettato dalla W3C. Infatti una pagina web costruita in modo professionale con l'adozione dello standard è correttamente visibile con tutti i browser più diffusi in commercio.

Ma quali sono questi browser? Ne esistono ben quattro... Potrete riconoscere quello installato sul vostro PC dall'icona mostrata qui sotto. Sono:

  • Mozilla Firefox icoMozilla/Firefox della Mozilla Foundation - utilizzato sia da chi ha sul proprio computer il Sistema Operativo (S.O.) Windows della Microsoft, che da chi utilizza il S.O. MacOS della Macintosh o il S.O. Linux. È al momento (gennaio 2014) ritenuto il miglior Browser disponibile, per velocità, sicurezza della navigazione in Internet ecc.

  • Internet Explorer icoInternet Explorer della Microsoft - prodotto anche in versione per dispositivi mobili - Questo è il più Browser più usato, ma i suoi concorrenti stanno erodendo velocemente il suo primato.

  • Google Chrome icoChrome il Browser di Google - utilizzabile da tutti. Mette a disposizione degli utenti una enorme quantità di servizi: dalla posta elettronica (gmail), alla navigazione "live" sulla superficie terrestre (Google Earth), alla possibilità di utilizzare uno "stoccaggio remoto" su Google Cloud... e molto altro.

  • Safari icoSafari della Apple - utilizzato sia da chi ha sul proprio computer il Sistema Operativo (S.O.) Mac OS X ed ora disponibile anche per i Sistemi Operativi della Microsoft (Windows XP, Windows Vista ecc).

  • Opera icoOpera della Opera Software ASA - Un browser "europeo" - installato anche su palmari e telefonini per la sua "leggerezza" - adatto ai S.O. Windows, Solaris, Qnx, OS/2, BeOS, Mac OS ed altri.

  • Silk icoSilk il browser fornito insieme ai tablet Kindle Fire di Amazon... Utilizzato da milioni di utenti che amano curiosare in rete.

  • Netscape icoNetscape Navigator della Netscape Communications Corporation, è stato il "primo" browser in commercio ad integrare un editor, un client di posta e funzioni di messaggistica istantanea. Oggi è poco usato ma ci sono ancora un numero sensibile di utenti che lo adopera.
Questi sono i programmi per la navigazione in Internet che insieme coprono quasi il 100% di quelli installati. Anche se, come abbiamo detto, il secondo è il più usato in quanto viene addirittura fornito con il S.O. di Windows, anche gli altri vengono spesso installati e utilizzati dagli utenti, specialmente da quelli che utilizzano S.O. diversi da quelli Microsoft.

È quindi chiaro, evidente e giustificato che le pagine web, per essere dichiarate "professionali" debbano rispondere al requisito di visibilità da parte di tutti questi browser.

Per poter effettuare il controllo autonomo della visibilità è opportuno testare le pagina con almeno i primi cinque di questi browser.

Questi possono essere installati in concomitanza a quello già esistente sul vostro Computer. In fase di installazione ogni browser "tenta" di diventare quello "principale" che si attiva ogni volta che cliccate su un link relativo al web. Per non avere problemi successivi alla fase di installazione, e mantenere il browser che avete sempre usato come "browser principale" del vostro sitema, è sufficiente rispondere "NO" alla domanda che inevitabilmente vi verrà posta: "Volete che XXXXXXXXX diventi il vostro browser di default?".

Se risponderete correttamente, continuerete ad utilizzare il vostro vecchio browser senza alcun problema ma, contemporaneamente potrete chiamare, tutte le volte che vorrete, uno degli altri per vedere se e quali differenze nella visualizzazione delle pagina comporta l'adozione dell'uno o dell'altro.

Nota: Se non vi sentite sicuri sulle operazioni da fare, chiedete aiuto ad un esperto e, comunque, effettuate prima un'operazione di "creazione di un punto di ripristino" - Se non sapete come si effettua "un punto di ripristino", avete proprio bisogno di frequentare uno dei nostri corsi... - La creazione del punto di ripristino vi metterà al riparo dei guai che, anche se improbabile, potrebbero verificarsi a seguito dell'installazione di un browser diverso da quello che avete già installato. Tenete presente che alcuni sistemi per l'accesso a database aziendali via Internet, utilizzano caratteristiche proprietarie dei browser installati. Il cambiamento o la corruzione di questi programmi di navigazione, potrebbe impedirvi l'accesso ai dati e la conseguente impossibilità di continuare il vostro lavoro.

Ecco qui di seguito i link ai siti dai quali potrete scaricare e successivamente installare i cinque diversi programmi di navigazione suggeriti:

  • Internet Explorer icoInternet Explorer
  • Mozilla Firefox icoMozilla/Firefox - Utilizzato da oltre il 35% degli utenti di Internet (percentuale in crescente aumento). Qui scegliete la versione "italiana" corrispondente al vostro S.O.
  • Google Chrome icoGoogle Chrome - Utilizzato da un numero crescente di utenti di Internet. Qui seguite le istruzioni a video.
  • Mozilla Firefox icoSafari - Qui sarete indirizzati in automatico alla versione MAC o PC.
  • Opera icoOpera - Anche qui scegliete quello adatto al vostro S.O. - Qui c'è anche la possibilità di scaricare e installare un "Opera Mini" da utilizzare su smartphone con tastiera come alcuni Nokia.
Una volta installati i browser che vi mancano, verificate se e come vengono visualizzate le pagine web del vostro sito.

Quelli indicati in questa pagina, sono controlli che non costano nulla e vi daranno un'idea dell'impegno con il quale il vostro fornitore ha realizzato le vostre preziose pagine web.

Se pur essendo correttamente codificato e visualizzato il vostro sito non viene soddisfacentemente indicizzato dai motori di ricerca, è probabile che si tratti di un sito che non è "interpretabile" dagli algoritmi di indicizzazione. Le cause possono essere molteplici, tutte legate ad una cattiva interpretazione dello strumento "Internet".

In questo caso difficilmente potrete effettuare da soli una diagnosi. Interpellateci, diteci come si chiama il vostro sito, e senza alcun impegno vi daremo il nostro parere.



Migliorate la visibilità del vostro sito WEB insieme a Webpages.it




+39 335 353098
| Home | La Realizzazione | Esempi di pagine Web | Verifica Siti | Auto Verifica
P.IVA 10841490583